Jò Zè 2BI - Tulle Confezioni 8 - 6

Salve amici di medeuzza.it. Vi ricordate com'è andata la partita della scorsa settimana? Ecco, quella di stasera è quasi completamente UGUALE! Passiamo alla cronaca. Curiosità: entrambe le compagini avevano la divisa di gioco degli stessi colori così i nostri giocatori hanno dovuto indossare delle casacche gialle. Jozè 2BI è scesa in campo con Petrello, Bevilacqua, Valentinuzzi, Bernardis, Berton, Cecotti e Mocchiutti.

Jò Zè 2BI - Borgo Basiol 7 - 6

Buongiorno amici di www.medeuzza.it. Da oggi inizia un appuntamento settimanale che vi aggiornerà sulle ultime avventure dei "ragazzi" che partecipano al torneo 4 calci tra amici in quel di Brazzano di Cormòns. Per inquadrare il momento della stagione sappiate che le nostre "vecchie glorie" si stanno ben comportando quest'anno. Dopo la prima giornata del girone di ritorno infatti siamo al comando a pari punti con la forte squadra del Macchine Martin (campione in carica) a 36 punti vantando ben 12 vittorie e solo 2 sconfitte. La partita di oggi ha visto i nostri protagonisti affrontare l'agguerrita compagine del Borgo Basiol di Gradisca (attualmente al secondo posto in classifica a soli 2 punti di distacco). All'andata l'incontro si era chiuso sul 4-2 per i nostri portacolori. Questa volta la nostra compagine ha visto scendere in campo: Petrello, Bernardis, Skocaj, Cecotti, Mocchiutti, Berton, Bevilacqua, Zuiani, Mauro. Pronti via e subito il Borgo Basiol si porta in vantaggio su una disattenzione difensiva. Purtroppo a questa rete se ne aggiungono altre due e presto andiamo sotto 3-0! Qui però c'è una prima svolta dell'incontro. Infatti iniziamo ad accorciare le marcature e subito si vedono i risultati. Da una pregevole azione personale di Skocaj otteniamo un rigore trasformato dall'intramontabile Gianni Berton. Quindi su un break a metà campo Mocchiutti indovina l'angolino basso alla sinistra del portiere ospite. Si va al riposo sul risultato di 3-2. Al rientro in campo subito pareggiamo con una ficcante discesa sulla sinistra di Zuiani che serve l'accorrente Bernardis per la rete. A questo punto inizia un'altalena di reti che mette a dura prova le coronarie dei numerosi appassionati accorsi per gustarsi la partita. In sequenza: andiamo in svantaggio prima 4-3, poi pareggiamo con un tiro dalla distanza di Cecotti, quindi di nuovo sotto 5-4. Ripareggiamo 5-5 con un gol di bernardis, ancora svantaggio 6-5. Mancano pochi minuti alla fine quando piazziamo un micidiale allungo con due reti consecutive sempre di Bernardis: 7-6 per la vittoria finale! Adesso un commento del presidente Cristian Bevilacqua: "E' stata dura ma ce l'abbiamo fatta! Sapevamo della durezza dell'incontro. Loro sono sicuramente una squadra che arriverà ai play-off, basta leggere la classifica. Anche all'andata era stato un incontro in bilico fino alla fine, ma siamo riusciti di nuovo a strappare la vittoria! Un ringraziamento particolare ai nostri ragazzi che nonostante le feste natalizie non si sono lasciati andare dal punto di vista culinario!". Con queste sagge parole chiudiamo questo primo appuntamento. Le prossime settimane pubblicheremo anche la classifica. Arrivederci!

Tempo di auguri

Maghi e maghetti, in questi giorni, si fanno concorrenza per prevedere il futuro, ma noi sappiamo che il futuro è nelle mani di Dio, e nessuno di noi lo conosce. Anzi, non siamo certi neppure di quello che potremo e non potremo fare in futuro. È interessante osservare come la lingua inglese non conosce i verbi al tempo futuro. Per dire: “Domani andrò a lavorare”, dicono: “Ho (adesso) la volontà di andare domani a lavorare”.

Non lasciatevi ingannare

Tre anni fa, commentando la raccomandazione di Gesù: “Guardatevi di non lasciarvi ingannare”, così scrivevamo: “Ingannare da che cosa?

Assemblea annuale

Informiamo che, come ormai è tradizione, tutti i soci sono invitati a partecipare all’assemblea annuale dell’Associazione che si terrà presso la sede il giorno sabato 15 dicembre 2007 alle ore 17:30 col seguente ordine del giorno:

- votazioni nuovo Consiglio Direttivo per gli anni 2008-2009
- riassunto dell’operato durante gli anni 2006-2007
- nuove proposte e idee
- varie ed eventuali

Calendario Gare

Campionato 2007 concluso.

Pregare sempre

L'invito del Vangelo è perentorio: non smettere mai di pregare. Anche per vincere la stanchezza, sempre incombente. Così lascia intuire la parabola del giudice pigro: la stanchezza serpeggia nella comunità perseguitata cui l’evangelista si rivolge. Ed incombe pure sulle nostre comu­nità di oggi, non direttamente perseguitate e tuttavia esposte ad un logorìo estenuante, alla sfiducia, alla rassegnazione.

Gratitudine nella salute e nella malattia

Francesco d’Assisi invi­tava i suoi fratelli a ripetere spesso questa espressione: “Restituiamo al Signore Dio tutti i beni, perché tutti sono suoi e di tutti rendiamo grazie perché procedono tutti da lui”. Non c’è niente che non abbiamo ricevuto da Dio. Restituire e ridonare a Dio ciò che egli ci ha donato è professare la fede in lui come Creatore, è esercitare il sacerdozio cosmico proprio dei battezza­ti.

Il ricco, il povero e il cane

Il centro della para­bola non è la condanna dei beni ma­teriali o della ricchezza, ma l’indiffe­renza del ricco di fronte al povero Lazzaro. Indifferenza che porta a un’insensibilità e crudeltà messa in risalto dall’atteggiamento duro del ric­co contrapposto a quello del cane che lecca le ferite.

Meteia - Medeuzza

Poemetto composto dal poeta friulano Galliano Zof in occasione della presentazione del libro: “MEDEUZZA - Le Immagini del Tempo”, il 7 dicembre 1993.

Condividi contenuti